Bomba da due quintali e mezzo in un terreno agricolo: saranno evacuate 2mila persone

I residenti entro un raggio di 800 metri dovranno lasciare le loro abitazioni, quelli tra gli 800 e i 2.079 metri non potranno uscire da casa.

Dopo due mesi di studi e analisi, è ormai tutto stabilito per la grande operazione di disinnesco della bomba della Seconda Guerra mondiale ritrovata ad Adro. Massicce le operazioni di sicurezza che verranno attuate domenica 16 giugno. Il tutto per consentire al 10° Reggimento Guastatori di Cremona di disinnescare la spoletta dell'ordigno, e poi per portare la bomba in una cava per il brillamento.

16 Giugno: chiusura autostrada A4, i percorsi alternativi

Rinvenuta in un terreno agricolo - allo Zocco di Adro, al confine con Erbusco - da padre e figlio che stavano piantumando, la bomba ha un peso di circa 250 chilogrammi. Complessivamente i cittadini che dovranno lasciare le loro abitazioni sono circa 2mila, quelli che risiedono entro un raggio di 800 metri dalla bomba. Sono invece altri 1.200 quelli che non potranno lasciare le loro case, quelli che abitano nel raggio tra gli 800 e i 2.079 metri dall'ordigno. Il tutto per ben 8 ore, tra le 8 di mattina e le 4 del pomeriggio. 

Il piano è stato preparato dalla Prefettura di Brescia. I Comuni coinvolti sono quelli di Adro, Erbusco, Palazzolo, Cologne e Capriolo. Le strade che verranno chiuse sono addirittura sei: Sp XII Rovato-Capriolo, Sp 70 Erbusco-San Pancrazio, Sp 17, Adro-Chiari-Cizzago, diramazione Spina, Sp 17 Adro-Chiari-Cizzago, Sp 469 Sebina occidentale. Chiuso anche un tratto di A4, tra Ospitaletto e Palazzolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento