Cronaca

Arresto del sindaco ad Adro, Lancini: "E' attacco alla Lega"

Nell'interrogatorio di garanzia il riferimento ai casi di Zanola e Moretti

Il sindaco di Adro Oscar Lancini, arrestato venerdì e ora ai domiciliari, nel corso dell'interrogatorio di garanzia oltre a proclamarsi innocente ha detto di ritenere l'attività giudiziaria della Procura di Brescia un attacco alla sua persona e alla Lega.

RIFIUTI TOSSICI, PECULATO E VILIPENDIO AL CAPO DELLO STATO: L'EPOPEA OSCAR LACINI

Il riferimento al partito è relativo ai due arresti dell'ultimo periodo nel bresciano: quello di Elena Zanola, sindaco leghista di Montichiari, e quello di Enio Moretti, ex consigliere regionale del Carroccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto del sindaco ad Adro, Lancini: "E' attacco alla Lega"

BresciaToday è in caricamento