rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Remedello

Morto tragicamente a soli 18 anni: "Avevi tantissimi sogni"

L'ultimo e commosso saluto al giovane Adrian

Una vita piena di sogni, “Adrian ne aveva tantissimi”: spezzata troppo presto in un tragico incidente stradale. Erano in tanti, martedì pomeriggio a Montichiari, per l'ultimo saluto al giovane Adrian Andrei Costin, morto a soli 18 anni: la cerimonia funebre è stata celebrata nella chiesa ortodossa di Novagli, a Montichiari, la funzione accompagnata sia dal sacerdote ortodosso Gabriel Pandrea che dal parroco di Remedello Gian Paolo Bergamini, il paese dove Adrian abitava con il padre e la compagna di quest'ultimo.

Il drammatico incidente

Era nato in Romania, ma ormai da tanti anni viveva nel Bresciano, dove di fatto è cresciuto. Si era diplomato all'istituto Bonsignori di Remedello, aveva da poco trovato lavoro per un'azienda di Isorella. Il giorno dell'incidente era uscito prima dal lavoro per fare una sorpresa alla fidanzata Elisa. I due stavano tornando verso casa quando a Marmirolo si è consumata la tragedia: il 18enne era alla guida della Opel Corsa che è stata centrata da un camion che in quel momento transitava all'incrocio. Adrian Costin è morto sul colpo, la fidanzata è rimasta gravemente ferita (ma ormai fuori pericolo).

L'ultimo e commosso saluto

“Un dolore immenso, incomprensibile: ma dobbiamo farci forza, e con questa forza stringerci nell'affetto per la famiglia, per non lasciarli soli”, è stato detto in chiesa. Alla cerimonia funebre ha partecipato anche il sindaco di Remedello Simone Ferrari, con la Polizia locale e i volontari di Protezione civile: in paese è stato proclamato il lutto cittadino. 

“Purtroppo la vita ci consegna anche questi momenti drammatici, di enorme dolore e sconforto – ha detto il sindaco – L'amore donato in vita da chi ci lascia è il ricordo indelebile che allevierà le sofferenze di chi resta. Che il tuo sorriso d'amore possa donare gioia e conforto a tutti noi. Ringrazio le attività che oggi hanno abbassato la saracinesca in segno di lutto. La nostra comunità è unita nel dolore. Chi vive in noi, non morirà mai. Ciao Adrian”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto tragicamente a soli 18 anni: "Avevi tantissimi sogni"

BresciaToday è in caricamento