Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Ponte di Legno

Ghiacciaio Presena: a 3.000 m si gira un film su Papa Wojtyla

Le riprese fanno parte di una pellicola che racconterà la passione di Papa Giovanni Paolo II per la montagna

Il ghiacciaio del Presena pronto a diventare un set cinematografico. Dal 9 e al 12 luglio, le nevi del ghiacciaio teatro della "Guerra Bianca" ospiteranno le riprese di un film Rai dedicato a Papa Wojtyla.

La storia è tratta dal libro «Era santo, era uomo», pubblicato nel 2011 da Lino Zani. Il regista Andrea Porporati, con la sua troupe a quote comprese tra 2.700 e 3.000 metri, racconterà il grande amore per la montagna del Papa polacco, di cui Lino Zani - guida alpina e maestro di sci - fu testimone diretto.

La parte del Papa sarà interpretata dell’attore russo Alexei Guskov, mentre l’attore Giorgio Pasotti presterà il volto all'ex guida alpina, con Claudia Pandolfi nel ruolo della sua fidanzata.

Sarà ambientato negli anni '80, e sul ghiacciaio si farà un tuffo nel passato con pantaloni stretti, sci dritti e gli immancabili occhialoni da sole giganti. Il film, data la rilevanza del personaggio, adatto anche al mercato estero, sarà girato in lingua inglese e poi doppiato in italiano.

Dopo le riprese sulla neve, la troupe continuerà a lavorare per tutta l'estate all’intero gruppo dell’Adamello, con una tappa a Madonna di Campiglio prima del ritorno alle location romane. Secondo l'intento della produzione, il film dovrebbe essere pronto per gli schermi di tutto il mondo già entro la fine d'ottobre.

LEGGI ANCHE:
Montisola trasformata nel set di una serie televisiva norvegese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghiacciaio Presena: a 3.000 m si gira un film su Papa Wojtyla

BresciaToday è in caricamento