Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Bresciano in trasferta compra 500 bottiglie di vino con assegno scoperto

La truffa è stata messa a segno in un'azienda agricola del paese mantovano. Ricercato un 63enne che deve saldare un conto da 1.700 euro.

Si è recato in un’azienda vitivinicola nel comune di Monzambano, in provincia di Mantova, ha chiesto di poter assaggiare il vino e poi ha deciso di acquistarne una grande quantità, 498 bottiglie. Dopo averle caricate ha tranquillamente pagato, ma utilizzando un assegno falso. 

È un bresciano di 63 anni, per ora senza un nome, il protagonista di questo episodio di truffa ai danni di una cantina mantovana. La scoperta del malaffare è avvenuta solo al momento di depositare l’assegno in banca, quando è stato chiaro che si trattava di un falso. 

Ormai irreperibile, il bresciano con ogni probabilità ha già un acquirente a cui piazzare le bottiglie, del valore commerciale all’ingrosso di 1.668,96 euro. Solo poche settimane fa, questa volta nella nostra provincia, si è verificato un episodio analogo: ad essere truffata fu l’azienda Clarabella di Iseo, una cooperativa sociale, dalla quale furono acquistate 1.200 bottiglie di Franciacorta con un assegno falso da 11.750 euro. Evidentemente il caso ha fatto scuola.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bresciano in trasferta compra 500 bottiglie di vino con assegno scoperto

BresciaToday è in caricamento