Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via Alessandro della Volta

"Le palafitte" di Acqualunga: il 'ghetto' romeno che fa discutere

I residenti delle vicine case si lamentano per la sporcizia, così come alcuni proprietari degli appartamenti che sabato cercheranno di liberare la proprietà

Una delle "palafitte" di via della Volta

Ad Acqualunga il mondo sembra essersi fermato, in quella specie di "ghetto" romeno in fondo a via della Volta. A lato di questa strada che si perde in mezzo ai campi, una decina di anni fa sono state innalzate due palazzine che si guardano l'una con l'altra nel bel mezzo della valle dell'Oglio.

I condomini sono completamente abitati da famiglie romene. Vengono chiamate "le palafitte", perché posano sui pilastri di un piano terra lasciato vuoto per i posti auto. Tra una colonna e l'altra, spesso i vani sono stati recintati per essere usati come pollai, legnaie o ripostigli. Nel cortile passeggini e il rumore festoso dei bambini. Giocano spensierati al sole; a far loro guardia, le nonne in gonna lunga e scialle sulle spalle.


Gli abitanti di Acqualunga, però, si lamentano per la sporcizia che circonda la zona. Il proprietario del vicino campo spesso ci trova dentro di tutto, dai divani usati a pezzi di carrozzeria. Oltre la recinzione c'è un canale di scolo, e lo spazzino comunale è  costretto a intervenire costantemente affinchè non rimanga ostruito. Una situazione che non piace più alla Cronos srl, proprietaria di tre appartamenti delle palazzine. Sabato, assieme ai carabinieri di Borgo San Giacomo, si recheranno sul posto per cercare di liberare la proprietà. Scontri e polemiche, siamo certi, non mancheranno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le palafitte" di Acqualunga: il 'ghetto' romeno che fa discutere

BresciaToday è in caricamento