Cronaca Urago Mella / Via Chiusure

A Brescia l'auto del furto multimilionario di opere d'arte

La monovolume utilizzata per il furto di opere d'arte a Verona è stata notata dalla Questura di Brescia in città

Una Lancia Phedra (foto di repertorio)

BRESCIA - La Lancia Phedra con cui il 19 novembre è stata messa a segno la razzia di 17 opere d'arte d'altissimo valore e pregio al museo di Castelvecchio a Verona è stata notata, abbandonata da almeno una setttimana in via Chiusure in città, dalla Questura di Brescia. 

La quale ha capito che si trattava della monovolume di proprietà di una delle guardie giurate del museo usata per mettere a segno il colpo.

L'auto sostava abbandonata a pochi metri dalle uscite dei caselli autostradali e della tangenziale. Probabilmente si travava lì dai minuti immediatamente successivi al furto, abbandonata dopo la fuga per usare poi un'auto "pulita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Brescia l'auto del furto multimilionario di opere d'arte

BresciaToday è in caricamento