Tragedia all'Aprica: si accascia sulla pista, muore padre di famiglia

La tragedia giovedì mattina all'Aprica: a perdere la vita il 53enne Stelio Bazzana di Zone, lascia la moglie Paola e il figlio Gabriele. Purtroppo inutili i tentativi di rianimarlo

Foto d'archivio

Tragedia sulle piste da sci, all'Aprica: il 53enne Stelio Bazzana è morto a causa di un improvviso malore. Si è sentito male proprio mentre stava sciando, in compagnia di altri due amici: stavano per rientrare alla “base”, era circa mezzogiorno quando è crollato a terra sotto gli occhi attoniti degli altri sciatori.

Purtroppo non c'è stato nulla da fare: i soccorritori hanno cercato a lungo di rianimarlo, ma il suo cuore aveva già smesso di battere. E non ha più ricominciato a farlo. Non ci sono dubbi sulle cause del decesso: è morte naturale. Certo fa riflettere: Bazzana era un grande sportivo, non solo sciatore ma anche ciclista amatoriale.

Aveva 53 anni e abitava a Zone, piccolo paese da poco più di un migliaio di abitanti: dove tutti si conoscono, e dove tutti lo conosceva. Lascia moglie e figlio, gli amati Paola e Gabriele, ancora giovanissimo. Lo piange anche la mamma Agnese.

Non sono ancora state fissate le date dei funerali. Bazzana faceva l'operaio: per tanti anni era in forze alla Stefana di Ospitaletto, da qualche tempo si era trasferito in un'altra fabbrica del Bresciano. Come detto, era un grande appassionato di sport: una circostanza che rende ancora più ingiusta la tragedia dell'Aprica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Le prime cinque aziende bresciane per fatturato

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Schianto frontale nella notte: auto sventrata, morto un uomo

Torna su
BresciaToday è in caricamento