Sindaco contro i ragazzini di Halloween: “Spero che bruci l’ano ai vostri genitori”

Il sindaco di Trenzano Andrea Bianchi torna a far parlare di sé per un ‘post’ pubblicato su Facebook. Il primo cittadino non è nuovo agli onori della cronaca, sopratutto per le sue esternazioni contro i migranti, spesso accusate di razzismo (come il caso del duro attacco a una ragazzina straniera di 13 anni).

Questa volta a essere finiti nel mirino di Bianchi sono stati alcuni ragazzini, rei di aver lanciato petardi contro la sua abitazione la notte di Halloween. Se nel merito le accuse possono essere condivisibili, il tono del messaggio appare quantomeno inadatto a un primo cittadino.

“Per una serie di ragioni, due su tutte, provo un sincero e profondo senso di gratitudine nei confronti di quasi tutti i miei concittadini - scrive su Facebook -. Ad una piccola parte, invece, per esempio ai genitori di quei teppistelli disadattati dei loro figli che, per festeggiare quella baggianata di festa americana, hanno lanciato petardi non solo dentro al cantiere, ma proprio dentro casa mia, auguro di trascorrere questi giorni di festa con un virulento bruciore all'ano”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento