Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Lacrime per Silvano, storico ristoratore bresciano

Conosciuto e apprezzato dalla gente del posto e dai turisti, si è spento il titolare di uno storico ristorante

Il bancone del ristorante Al Carèl

Spiedo e coniglio ai funghi, serviti per quarant'anni alla gente del posto e ai turisti - olandesi soprattutto - che ogni anno tornavano per assaggiare i suoi piatti. A distanza di ormai quattro anni dalla chiusura del noto ristorante "Al Carèl", nei giorni scorsi si è spento ad Anfo Silvano Seccamani. 

Il funerale si è celebrato ieri. A piangere Silvano c'erano parenti e amici, e tanti vecchi clienti, frequentatori della “Pizzeria e Cucina” chiusa nel 2017. Famoso il suo spiedo, assieme al coniglio con i funghi e alle le scaloppine, cucinate con l'aiuto della madre Luigina Cappelli grazie ad una (mai svelata) "ricetta speciale" della nonna Virginia. Per tanti anni i clienti hanno frequentato il locale allestito come un museo, con vecchie fotografie alle pareti, utensili della vita contadina e decorazioni tradizionali.

Nel 2017, quando Silvano decise di andare in pensione, nessuno rilevò l'attività, così il ristorante venne chiuso, definitivamente. Silvano e il suo locale rimarranno nella memoria di quanti l'hanno conosciuto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lacrime per Silvano, storico ristoratore bresciano

BresciaToday è in caricamento