Cronaca

In carcere per abusi sui figli, ma loro hanno ritrattato

Il procuratore generale della Cassazione ha chiesto ai giudici di accogliere il ricorso presentato dall'avvocato di Saverio De Sario, in carcere anche dopo la ritrattazione dei figli

Costretti a mentire dalla madre, in lite col marito dal quale si stava separando. Sarebbe questa la verità emersa proprio grazie al pentimento dei due figli dell’uomo, il 46enne Saverio De Sario, che alcuni anni fa denunciarono di avere subito violenze carnali dal padre. Protagonista di questa terribile vicenda è una famiglia originaria della Sardegna ma, all’epoca dei fatti, residente in provincia di Brescia. 

Gabriele e Michele, questi i nomi dei due figli dell’uomo, all’epoca avevano rispettivamente 9 e 6 anni. Dopo le accuse vennero affidati a una casa-famiglia in provincia di Brescia, ma una volta giunta la maggiore età se ne sono andati. Ad un educatore della comunità, Gabriele, che ora è 24enne, lasciò una lettera nella quale spiegava chiaramente tutta la vicenda, comprese le pressioni della madre affinché accusasse il padre di abusi. Non solo: De Sario venne anche accusato di violenza carnale nei confronti della nipote Veronica, ma anche lei ha smentito tutto, scagionando completamente lo zio e fornendo le prove cliniche della sua illibatezza.  

A farsi carico della difesa dell’uomo, in carcere di massima sicurezza a Sassari dopo l’ultimo grado di giudizio arrivato nel luglio del 2015, è ora l’avvocato bresciano Massimiliano Battagliola, con lo studio legale in corso Magenta. Il legale si sta dedicando anima e corpo al caso, cercando di far scarcerare l’uomo il prima possibile. La buona notizia, che ha riaperto il caso, è la dichiarazione fornita mercoledì mattina dal procuratore generale in Cassazione presso il Tribunale di Brescia: «Le ritrattazioni e le prove ulteriori prodotte dalla difesa sono prove nuove e meritano di essere valutate in un vero processo di revisione per cui chiedo accoglimento del ricorso della difesa».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In carcere per abusi sui figli, ma loro hanno ritrattato

BresciaToday è in caricamento