rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Cevo

Colpito da un ramo appena tagliato, muore sotto gli occhi del fratello

Stramazzato al suolo, l'uomo è deceduto sul colpo

Ucciso da un grosso ramo appena tagliato. Roberto Rodella, operaio, 50 anni compiuti solo da due settimane, è morto sul colpo a seguito dell'impatto con un grosso ramo che aveva appena tagliato da un abete alto 20 metri. L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, sabato 28 maggio, attorno alle 14:15, in località Mulini a Cevo, in Alta Valle Camonica, già teatro di una tragedia simile avvenuta un anno fa.  

Roberto si era recato col fratello nello spiazzo dove si trovavano due grossi abeti da tagliare. Tutto stava andando nel migliore dei modi, i due alberi erano già stati tagliati ma, durante la ripulitura dei tronchi dai rami, uno di questi ha colpito il 50enne alla tempia. Il colpo è stato violentissimo: stramazzato al suolo, Roberto ha perso conoscenza. Sul posto si sono recate un'ambulanza partita da Edolo e un elicottero partito da Trento. Atterrati nei pressi del prato, teatro della tragedia, i medici giunti dal cielo non hanno potuto che constatare il decesso del 50enne. 

La salma è stata trasferita immediatamente nell'abitazione di Rodella, a Valle di Saviore. La vittima è un operaio che lavorava presso Vallecamonica Servizi a Breno. Lascia nel dolore una sorella e due fratelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito da un ramo appena tagliato, muore sotto gli occhi del fratello

BresciaToday è in caricamento