Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Calcinato

Fiammata improvvisa: troppo gravi le ustioni, muore il titolare dell'azienda

L'operaio che lavorava con lui è ricoverato

Quattro giorni di agonia, quattro giorni di speranza e attesa, ma alla fine il cuore di Roberto Richiedei ha cessato di battere. L'uomo, 76 anni, titolare della Bigas di Calvagese della Riviera ma residente a Calcinato, è deceduto nella giornata di ieri presso il reparto grandi ustionati dell'ospedale Gaslini di Genova, dove era ricoverato. 

I fatti. Martedì Roberto Richiedei stava lavorando, con un 49enne suo dipendente, presso l'impianto della Metallurgica Ledrense di Tiarno di Sopra, nel Comune di Ledro in Trentino. Chiamati per effettuare in controllo decennale su una grossa cisterna del gas da 25.000 litri, i due sono stati investiti da una fiammata improvvisa dopo che un accumulo di gas infiammabile ha preso fuoco. 

Spento l'incendio, gli operai presenti in azienda hanno soccorso i due bresciani. Fin dal primo momento le loro condizioni sono apparse critiche, e due elicotteri li hanno portati in ospedale al Gaslini di Genova (il 76enne) e al Borgo Trento di Verona (il 49enne). Purtroppo ieri è arrivata la notizia della morte di Richiedei.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiammata improvvisa: troppo gravi le ustioni, muore il titolare dell'azienda

BresciaToday è in caricamento