Cronaca Chiari

Malore improvviso, tutto il paese abbraccia Riccardo: lascia due figlie piccole

Si è sentito male martedì, colto da un improvviso malore, è morto il giorno dopo in ospedale: tutto il paese ricorda Riccardo Bonassi, padre di due figlie ancora giovanissime

Si è sentito male martedì, colto da un improvviso malore: la corsa disperata in ospedale, il ricovero d'urgenza, poi mercoledì pomeriggio la brutta, bruttissima notizia. Non ce l'ha fatta Riccardo Bonassi, giovane padre di 45 anni di Chiari: lo piangono la moglie e le due figlie ancora piccole, Greta (che ha solo tre anni) e Desirè, che di anni ne ha sette.

Non è stato possibile rimediare all'emorragia cerebrale che ormai l'aveva inesorabilmente travolto. I medici hanno fatto tutto quello che hanno potuto, all'ospedale di Chiari: ma con il passare delle ore le sue condizioni non sono altro che peggiorate. E il suo cuore alla fine ha smesso di battere, per sempre.

Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia, o che rimbalzano sulle bacheche di Facebook degli abitanti del paese e dei dintorni. Abitava in Via Castellana, era molto conosciuto non solo per la sua attività di artigiano – la sua azienda sta in Via Rudiano – ma per il suo impegno sociale per la comunità.

Bonassi è stato infatti tra i fondatori del Comitato per i gemellaggi, insieme all'amministrazione comunale. Tutto la comunità di Chiari si stringe ai familiari, in cerca di risposte che purtroppo non arriveranno mai. Una generosità che va oltre la vita: verranno donati i suoi organi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore improvviso, tutto il paese abbraccia Riccardo: lascia due figlie piccole

BresciaToday è in caricamento