Nessuna traccia, nessuna notizia: il mistero del ragazzo scomparso nel nulla

Non si hanno notizie ormai da più di due settimane del 33enne Pietro Giordani, scomparso da Gargnano il 22 dicembre scorso. Uomini e mezzi impegnati nelle ricerche, in acqua e sulla terraferma

A più di due settimane dalla sua scomparsa, ancora nessuna traccia di Pietro Giordani, il 33enne di Gargnano di cui non si hanno notizie ormai dal 22 dicembre scorso. Un’altra giornata di ricerche andata a vuoto: sono a decine i tecnici e i volontari impegnati sul campo, in acqua e sulla terraferma. E con il passare dei giorni prende piede l’ipotesi dell’allontanamento volontario.

L’ultimo segno tangibile e riconducibile a Pietro Giordani risale al capodanno scorso, quando in prossimità del torrente Baes (in località Prà de la Fam a Tignale) era stato recuperato il paraurti della sua auto, una Fiat Panda. Ultima traccia e poi più nulla, per quello che è davvero diventato un caso: il giorno dopo la scomparsa la stessa Panda era stata ripresa dalle telecamere all’esterno dell’hotel Meandro.

Ci sono anche altre immagini, meno nitide, riprese dal circolo vela di Campione del Garda. In acqua intanto si continua a cercare: prima a largo di Gargnano, poi di Tignale e infine proprio a Campione, utilizzando mezzi subacquei e pure il Rov, il robot per esplorare i fondali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle prossime ore il raggio delle ricerche verrà ancora ampliato. Oltre all’acqua si cerca nell’entroterra, risalendo il torrente dove è stato ritrovato il paraurti. Domenica è stata passata al setaccio anche tutta la zona della Valle di Vione, purtroppo senza esiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento