rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Sirmione

E' milionario ma dichiara 246 euro: “Pagava le terme di Sirmione ai finanzieri”

Prosegue il processo nei confronti del noto imprenditore mantovano Piervittorio Belfanti, accusato di associazione a delinquere finalizzata a truffe e reati tributari. In aula anche tre finanzieri

L'accusa è tutt'altro che leggera: associazione a delinquere finalizzata a truffe e reati tributari. Il processo è in corso: sul banco degli imputati il noto imprenditore Piervittorio Belfanti, conosciuto per aver aperto e gestito numerosi locali nel Mantovano.

Indagato (e arrestato) a seguito di una serie di movimenti “sospetti”, tra le quali ci sarebbe una dichiarazione dei redditi da 246 euro. In un anno.

Sono tanti i capi d'accusa su cui indaga la Procura. Nel lungo elenco non mancano le truffe sulle auto usate contraffatte, ma pure all'instestazione fittizia di beni, in particolare di una serie di locali del centro di Mantova. Intestati a prestanomi e “teste di legno” così da non pagare le tasse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' milionario ma dichiara 246 euro: “Pagava le terme di Sirmione ai finanzieri”

BresciaToday è in caricamento