Cronaca Dello

Un milione di Iva evasa: sequestrati conti correnti e case a un imprenditore

Su richiesta della Procura di Catania, in esecuzione di un decreto emesso dal tribunale etneo, gli uomini della Guardia di Finanza hanno sequestrato conti correnti e beni per un 1 milione di euro all’imprenditore bresciano Patrizio Argenterio, amministratore pro tempore della Qè Srl di Paternò (CT), società operante nella gestione di "call enter" balzata agli onori della cronaca per il licenziamento collettivo dei suoi dipendenti.     

L’ex amministratore, sessantenne originario di Brescia, è indagato per non aver provveduto al versamento dell’Iva per oltre un milione di euro nell’anno di imposta 2014. Tra i beni sequestrati ci sono anche due proprietà a Dello e due a Barbariga, sulle quali l’imprenditore ha il diritto di usufrutto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un milione di Iva evasa: sequestrati conti correnti e case a un imprenditore

BresciaToday è in caricamento