Disastro ambientale, bruciati 200 ettari di bosco: ragazzo di 24 anni a processo

Sarà processato il prossimo 26 ottobre Oscar Bellicini, il ragazzo camuno di 24 anni accusato di aver provocato il rogo doloso che nei primi giorni di gennaio ha bruciato più di 200 ettari di bosco

Foto di repertorio

Incendio boschivo, con l'aggravante della “natura particolare” dei luoghi colpiti: questa l'accusa a cui dovrà rispondere il giovane Oscar Bellicini, il 24enne di Bienno accusato appunto di aver provocato il rogo doloso che nei primi giorni di gennaio ha bruciato più di 200 ettari di bosco sulle montagne della Valcamonica, tra Breno, Prestine e Bienno.

Danni che non sono irreparabili, ma quasi: dovrà passare più o meno mezzo secolo prima che l'ecosistema torni al suo naturale equilibrio. Un rogo che sarebbe stato compiuto seguendo una precisa strategia: dar fuoco ai boschi per poter catturare più facilmente gli animali, e allo stesso tempo tenere lontani i cacciatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento