Cronaca

Sfoglia un libro, trova due buoni postali «serie oro» da un milione di lire

La storia del signor Antonino, 108 anni, di Messina ma residente a Montichiari: la nipote trova dei buoni fruttiferi postali che le vengono rifiutati, grazie agli avvocati recupera oltre 18mila euro

La rivincita del caparbio risparmiatore: grazie all'interessamento di un pool di avvocati specializzati, un anziano residente a Montichiari (originario di Messina, oggi ha 108 anni) riuscirà a recuperare il valore di due buoni fruttiferi postali da circa 1 milione di lire ciascuno. Oggi valgono 30 volte tanto: circa 18mila euro. Tempo due mesi e sarà rimborsato: lo scrive BresciaOggi.

Tutto sarebbe successo l'estate scorsa, quando la nipote dell'anziano, il signor Antonino, ha ritrovato in casa i due buoni delle Poste. Erano stati acquistati nel 1976, la bellezza di 40 anni fa, e poi dimenticati.

Ritrovati in casa, per caso: la donna si è recata proprio da Poste Italiane, che avrebbero rifiutato il rimborso motivandolo con la prescrizione. Da qui si sono mossi gli avvocati: dopo qualche settimana è partita una diffida, poi il decreto ingiuntivo.

Non senza fatica, ma il signor Antonino pare proprio che potrà recuperare i suoi soldi. Rimasti a "fermentare" per decenni, con il dovuto incremento di valore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfoglia un libro, trova due buoni postali «serie oro» da un milione di lire

BresciaToday è in caricamento