Cronaca Cividate Camuno

Massacrata dal compagno: il dolore per la ‘prof’ Michela, madre di due giovani figli

Michela Di Pompeo, 47enne nata a Desenzano ma originaria di Cividade Camuno, è stata uccisa a Roma dal compagno Francesco Carrieri per motivi di gelosia. Era madre di due giovani figli

Un grande mazzo di fiori contornato da una carta viola, con due biglietti, adagiato sui gradini della casa al secondo piano del palazzo del centro di Roma. Sul primo si legge: "Ciao Prof, ti vogliamo bene", mentre il secondo è più duro: "Per una donna che muore, un uomo in galera per sempre. Ergastolo. Senza se, senza ma, senza sconti".

Frasi di cordoglio, sentite come quelle espresse dal dottor Michael Szewczyk, preside della Deutsche Schule Rom: "Con grande costernazione e incomprensibile tristezza siamo venuti a conoscenza della morte della nostra stimatissima e amata collega Michela Di Pompeo. I nostri pensieri vanno in questo momento ai suoi figli, alla sua famiglia, ai parenti e agli amici. Sarà nostra cura informarvi su quando verranno fissati un minuto di silenzio in memoria e le successive manifestazioni di cordoglio".

UCCISA PER GELOSIA:

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrata dal compagno: il dolore per la ‘prof’ Michela, madre di due giovani figli

BresciaToday è in caricamento