Tragedia sul lavoro, le lacrime per Maurizio: "Sarai per sempre nei cuori di tutti"

Tantissimi i messaggi di cordoglio per la morte di Maurizio Cossu, operaio di 41 anni di Salò vittima dell'ennesimo infortunio sul lavoro, in fabbrica a Oppeano, nel Veronese

Sul posto anche i carabinieri e i tecnici dell'Ulss per gli accertamenti di rito, trattandosi di un mortale infortunio sul lavoro. La barra in acciaio che l'ha colpito viene di solito utilizzata per la cromatura. Verifiche ancora in corso, anche dal punto medico-legale sul corpo senza vita del giovane gardesano.

Originario del Milanese, da Sesto San Giovanni, si era trasferito sul Garda nei primi anni '90 insieme ai genitori. Cossu aveva solo 41 anni: abitava a Salò non lontano dalla madre e dal padre, viveva da solo in un appartamento nello stesso stabile dove vivono i genitori, in Via Anime del Purgatorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da quasi 30 anni a Salò, in cui è davvero cresciuto e dove era molto conosciuto. Persona solare, sorridente: mancherà a molti. Anche su Facebook sono tantissimi i messaggi di cordoglio. “Non ci credo ancora – scrive Robi – Abbiamo passato tanti anni insieme. Lascerai un grande vuoto, sarai sempre nei cuori di tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

  • Coronavirus, in Lombardia si muore in casa: motivi (e responsabilità) di un fallimento

Torna su
BresciaToday è in caricamento