Cronaca

Il triste destino di Mattia: in pochi mesi si arrende a un male terribile

E' morto a soli 15 anni Mattia Cusimano di Rovato: frequentava l'istituto Giglio, con ottimi voti, era apprezzato dentro e fuori da scuola. Ucciso in pochi mesi da un male incurabile

Foto d'archivio

Tutto il paese si stringe in un simbolico abbraccio alla famiglia per la morte del giovanissimo Mattia Cusimano, spirato a soli 15 anni a causa di una terribile (e incurabile) malattia. Una malattia del sangue molto rara, che porta a una sovrapproduzione di melanina: la sua battaglia è durata per parecchi mesi, ma si è dovuto arrendere lunedì mattina.

Da qualche tempo era ricoverato all'ospedale specializzato di Monza, nella speranza di poter trovare una cura. Insieme a lui non l'hanno mai lasciato i suoi genitori, vicini a lui anche nei suoi ultimi attimi di vita.

Un ragazzo solare, pieno di voglia di vivere. Originario della Sicilia, da anni abitava con la famiglia a Rovato, dove in tanti lo conoscevano: aveva frequentato tutte le scuole del paese, dalle elementari alle medie, lo scorso anno si era iscritto all'istituto Gigli, le scuole superiori.

Bravo a casa, e bravo pure a scuola: si era sempre guadagnato degli ottimi voti. Anche l'amministrazione comunale si stringe al cordoglio dei familiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il triste destino di Mattia: in pochi mesi si arrende a un male terribile

BresciaToday è in caricamento