Ragazzo scomparso, sale l’angoscia: "Ha visto qualcosa che non doveva vedere"

La nuova e inquietante ipotesi della sorella sul destino di Marco Sossi, il 29enne di Genivolta (ma originario di Borgo San Giacomo) scomparso ormai da domenica scorsa. Le ricerche continuano

Passano le ore, inesorabili. E altrettanto inesorabile cresce l'angoscia per la scomparsa di Marco Sossi, 29enne di Genivolta (nel Cremonese) ma originario di Borgo San Giacomo: di lui non si hanno notizie ormai da domenica notte, quando era uscito di casa per andare a lavorare. In sella alla sua bicicletta, per raggiungere la stalla in cui fa il mungitore: ma al lavoro non ci è mai arrivato.

Di lui nessuna traccia, per ora nessun segno: la sua bicicletta (elettrica, a pedalata assistita) non è più stata trovata, nonostante siano stati passati al settaccio i campi, i canali e i fossi lungo i tre chilometri che separano casa sua dal luogo di lavoro. Nessuna traccia anche dal suo cellulare, spento ormai da giorni.

Le piste al momento sono diverse: indagano i carabinieri della stazione di Soresina. Un risvolto inquietante è quello sollevato dalla sorella di Marco, Mariangela Sossi: “L'unica spiegazione che ci diamo è che Marco possa aver visto qualcosa che non doveva vedere”, ha detto a La Provincia di Cremona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

Torna su
BresciaToday è in caricamento