Cronaca

La tragedia di Luca, è l’ora delle lacrime: “Resteremo vicini a tua moglie e ai tuoi figli”

Non sono ancora stati fissati i funerali di Luca Beretta, il 47enne marito e padre di famiglia ucciso da una valanga in Norvegia. Lascia la moglie Mariella e due figli

L’ospedale di Tromsoe, dove ancora riposa la salma di Luca

Unica vittima di quella valanga maledetta: i suoi compagni di viaggio sono tutti sopravvissuti. Lui purtroppo non ce l'ha fatta: Luca Beretta non sarebbe morto sul colpo, ma sarebbe rimasto in vita (nonostante il violento impatto della slavina) grazie ad una sacca d'aria che gli ha permesso di respirare almeno un paio d'ore. Ma il freddo ha fatto il resto: sotto cinque metri di neve, è morto assiderato.

I familiari hanno raggiunto l'ospedale di Tromsoe, dove la salma ancora riposa. Si attende il nulla osta delle autorità norvegese per il trasferimento del corpo in Italia, poi saranno fissati i funerali. Luca Beretta aveva 47 anni: lo piangono la moglie Mariella Rosà, due figli di 19 e 16 anni, i genitori Piera e Ferruccio, i fratelli Claudio e Marco.

Originario di Limone sul Garda, da più di 20 anni si era trasferito in Trentino. Abitava ad Arco con la famiglia, a Torbole invece gestiva il negozio “Skipper”, specializzato in abbigliamento sportivo. In Norvegia era con i suoi amici: Paolo Righi di Arco, Alessandro Marcolla di Dimaro, Fabio Spinazzè di Riva del Garda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Luca, è l’ora delle lacrime: “Resteremo vicini a tua moglie e ai tuoi figli”

BresciaToday è in caricamento