Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Figlio nei guai per spaccio, l’altro arrestato per rapina: senza pace il Procuratore

Inquadrato dalle telecamere e poi in fuga a bordo dell’auto intestata al padre: a poche ore dalla rapina di Zogno Gianmarco Buonanno si era già presentato in Procura per ammettere le sue responsabilità

Il procuratore capo di Brescia Tommaso Buonanno

Si sarebbero poi allontanati a bordo della Lancia Y appunto ancora intestata al procuratore capo di Brescia: i carabinieri sono dunque arrivati al figlio Gianmarco (che ha 32 anni) solo poche ore più tardi, l’hanno trovato nella casa di Bergamo che divide con il fratello Francesco.

A poche ore dalla rapina il giovane si era in realtà già presentato in Procura per ammettere le proprie responsabilità nella vicenda. Sono poi passate altre poche ore prima di arrivare all’arresto. Anche in tribunale non si parla d’altro: pare che il fascicolo sia già sul tavolo del Consiglio superiore della magistratura, chiamato a valutare l’eventuale “incompatibilità ambientale” per il procuratore Buonanno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figlio nei guai per spaccio, l’altro arrestato per rapina: senza pace il Procuratore

BresciaToday è in caricamento