Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Migliaia di euro rubati ai correntisti bresciani: tradito dalla passione per la pizza

Nei mesi non ha saputo resistere al gusto della tradizione di una pizza alla scarola napoletana: questa la pista che ha permesso agli inquirenti di risalire al 34enne Gianluca Maio, latitante da quasi un anno

Le manette sono scattate così: Gianluca Maio è stato arrestato a Parete, provincia di Caserta. Lo hanno trovato rannicchiato nel cassone del divano, dove si era seduta la sorella per “mascherare” il suo nascondiglio. Il triste epilogo della carriera criminale di un latitante internazionale.

Giovane ma già esperto: meno di un anno fa era stato condannato a 16 anni e 1 mese di carcere per i reati di truffa, falsità materiale, sostituzione di persona, ricettazione e contraffazione. Aveva operato dal 2010 al 2014, e soprattutto nel Nord Italia e in Lombardia.

Si era fatto conoscere anche a Brescia e a Cremona: nelle due province, avrebbe sottratto denaro ai correntisti per circa 350.000 euro, presentandosi in banca con documenti fasulli. Si sarebbe insomma spacciato per chi non era. E purtroppo ci sarebbe riuscito, più di una volta. Almeno fino a quando non è stato smascherato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di euro rubati ai correntisti bresciani: tradito dalla passione per la pizza

BresciaToday è in caricamento