Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Migliaia di euro rubati ai correntisti bresciani: tradito dalla passione per la pizza

Nei mesi non ha saputo resistere al gusto della tradizione di una pizza alla scarola napoletana: questa la pista che ha permesso agli inquirenti di risalire al 34enne Gianluca Maio, latitante da quasi un anno

Condannato a 16 anni di carcere, latitante già beccato in fuga in Colombia e noto per le sue truffe bancarie anche nel Bresciano: è stato beccato per la sua passione per la pizza. Tutti i giorni, o quasi, mandava i familiari ad acquistare in panetteria una pizza di scarola, una focaccia tipica della tradizione napoletana.

Viene preparata con un ripieno di scarola soffritta in olio con aglio, olive nere di Gaeta, capperi e pinoli, uva passa, acciughe sotto sale. Un piatto tipico a cui Gianluca Maio, 34enne originario di Villaricca (provincia di Napoli) e adesso arrestato dai carabinieri, non poteva proprio rinunciare.

E i militari così l'hanno intercettato: tenendo d'occhio parenti e conoscenti, tra cui spesso non mancava uno scambio di battute che ha fatto capire di dove Maio fosse davvero. “La pizza di scarola per Luca”, ripetevano i familiari: “Valla a prendere in panificio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di euro rubati ai correntisti bresciani: tradito dalla passione per la pizza

BresciaToday è in caricamento