Incendio divampa in azienda: un inferno di fuoco, temperature a 400 gradi

Ci sono volute più di sei ore per la messa in sicurezza dell’azienda, anche con schiume speciali

Meno di due ore per spegnere l’incendio, più di sei ore per avere la certezza di aver smorzato ogni focolaio: tanto è durato l’intervento di ieri mattina alla Eredi Gnutti Metalli di Via Volta a Brescia, dove intorno alle 7.30 del mattino le fiamme sono divampate dalle condotte di aspirazione. L’azienda ha spiegato in una nota di come fossero in corso “interventi di ordinaria manutenzione”, e che alcune “operazioni sulle parti strutturali” abbiano poi “indirettamente innescato” la combustione di alcuni residui oleosi.

Nessuno si è fatto male, per fortuna, grazie all’avvio immediato dei protocolli di sicurezza interni all’azienda. Probabilmente proprio a causa dei residui oleosi le fiamme hanno raggiunto in pochi attimi temperature altissime, a quanto pare più di 400 gradi. Per spegnerle i Vigili del Fuoco (intervenuti in forze, sul posto anche gli operatori del gruppo nucleare, biologico, chimico e radiologico) hanno utilizzato non solo gli idranti ma anche delle schiume speciali.

L’allarme è rientrato definitivamente intorno alle 14. Come detto, nessun operaio è rimasto ferito. Non poca la preoccupazione in città e nei dintorni: il fumo nero conseguenza dell’incendio si è levato in cielo per centinaia di metri, visibile a chilometri di distanza. Fumo che da nero è diventato rapidamente bianco, il segno inequivocabile che il peggio era già passato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Coronavirus, allarme contagi di ritorno: 7 ragazze positive dopo una vacanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento