rotate-mobile
Cronaca Rodengo Saiano

Camionista ucciso dalla caduta di una lastra: l'azienda si farà carico del rientro in patria

Tutti gli impianti si sono fermati tre giorni in segno di lutto

Dusan Pantelic, 64 anni, autotrasportatore serbo di un'azienda fornitrice austriaca della Metra di Rodengo Saiano, è deceduto sotto il peso di una grossa lastra di metallo. La tragedia ha scosso il mondo del lavoro bresciano nella mattinata di venerdì, quando la notizia ha fatto il giro della provincia, a pochi giorni da altri due incidenti mortali. Giovedì 12 gennaio infatti ha perso la vita il 28enne Nicola Battagliola di Flero, mentre lunedì 16 gennaio a Seniga perdeva la vita Mario Vergine, 67enne precipitato dal tetto della porcilaia che stava sistemando.

In segno di lutto, le lavorazioni alla Metra sono state sospese per tre giorni, venerdì, sabato e domenica. Sotto choc gli operai del magazzino dove si è verificata la tragedia, sulla quale faranno luce gli investigatori. Nel frattempo l'azienda ha riferito che si farà carico delle spese per il rientro in patria della salma di Dusan Pantelic, ora all'obitorio dell'ospedale civile di Brescia.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camionista ucciso dalla caduta di una lastra: l'azienda si farà carico del rientro in patria

BresciaToday è in caricamento