rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Borgo Whurer / Viale della Bornata

Trovato cadavere in casa: uomo morto da oltre due mesi

La tragedia in Viale Bornata, alle porte della città: il 65enne Costantino Michopulo è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione. Dramma della solitudine: pare fosse morto da almeno due mesi

Li chiamano, giustamente, i drammi della solitudine: possibile che in due mesi nessuno si sia accorto di nulla, nessuno l'abbia mai cercato? La tragedia al civico 17 barra C di Viale Bornata, alle porte della città: era morto da circa 60 giorni, lo hanno trovato che il suo cadavere era già in avanzato stato di decomposizione. Si chiamava Costantino Michopulo, aveva 65 anni.

Classe 1952, aveva lavorato a lungo in banca: da qualche anno si stava godendo la meritata pensione. Una vita solitaria: pare non si fosse mai sposato, e che dividesse quella casa con la madre, morta da qualche anno. Da allora sarebbe rimasto solo, sempre solo.

Tanto solo che ci ha pensato la padrona di casa a dare l'allarme: da un paio di mesi non rispondeva alle telefonate, e all'appello ancora mancava il saldo degli ultimi mesi di affitto. A far scattare la scintilla del sospetto la cassetta delle lettere piena di posta e pubblicità: un brivido lungo la schiena, potrebbe essersene andato ma potrebbe pure essere morto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato cadavere in casa: uomo morto da oltre due mesi

BresciaToday è in caricamento