Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Pistola in pugno e coltello alla gola: rapina da incubo in tabaccheria

Attimi di paura infinita per Anna Larcher, la titolare (da 7 anni) del negozio "C'è di tutto" a Concesio. Martedì sera è stata aggredita e rapinata da una coppia di malviventi bresciani

Foto d’archivio

La titolare li ha visti arrivare: hanno parcheggiato lo scooter proprio di fronte all'ingresso, sono scesi senza togliere il casco. Attimi da incubo: hanno varcato la soglia e l'hanno aggredita, minacciandola con un coltello e con una pistola: "Dacci i soldi e nessuno si farà male". Contanti e non solo: i banditi si sono fatti consegnare l'incasso di giornata, qualche stecca di sigarette, perfino i gioielli che la donna portava indosso.

È successo martedì sera a Concesio, quando c'era ancora chiaro, a pochi minuti dall'orario di chiusura. La titolare Anna Larcher - che gestisce la tabaccheria cartoleria "C'è di tutto" ormai da 7 anni - si è trovata faccia a faccia con i rapinatori, in Via San Gervasio a Concesio. Difficile raccontare la paura di quegli attimi.

I due sarebbero entrati di gran corsa, il primo ha raggiunto il bancone impugnando la pistola, il secondo ha raggiunto la donna per puntarle il coltello dritto in gola. Pochi minuti, pochissimi: i soldi, le sigarette, i gioielli. Poi la fuga in scooter, dove sono andati chissà.

Le telecamere hanno ripreso tutto: le immagini sono già state consegnate ai Carabinieri, i "titolari" delle indagini, alcune sono state postate anche su Facebook da un dipendente della tabaccheria. Si vede tutto, e niente: i rapinatori che arrivano, che entrano. Ma hanno il casco, e il volto coperto.

Una sola certezza, per ora: i due sono italiani. Anzi, bresciani: la titolare lo confermerebbe senza ombra di dubbio. Li avrebbe infatti sentiti parlare, si sarebbe accorta del loro accento inconfondibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola in pugno e coltello alla gola: rapina da incubo in tabaccheria

BresciaToday è in caricamento