rotate-mobile
Cronaca Palazzolo sull'Oglio

Su Facebook le tracce del killer: "Ho alzato il volume della tv e l'ho uccisa"

Via al processo per l'omicidio di Daniela Bani, la giovane mamma uccisa a soli 30 anni dall'ex marito Chaanbi Mootaz, che la colpì con una ventina di coltellate. L'uomo è latitante in Tunisia

In tribunale sono stati ascoltati i familiari di Daniela. Mamma e papà: Giuseppina che ricorda di quell'uomo violento, di come avrebbe tanto voluto che la figlia fosse “libera”, di quando addirittura le aveva sequestrato il telefono, perché troppo geloso.

Il padre Giambattista, che con Mootaz sarebbe arrivato perfino alle mani, e forse più di una volta, per difendere la figlia dalla sua rabbia. Il fratello di Daniela, Roberto Bani, probabilmente il primo della famiglia che il giorno del delitto era riuscito a parlare con Mootaz.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Facebook le tracce del killer: "Ho alzato il volume della tv e l'ho uccisa"

BresciaToday è in caricamento