Cronaca

Un volo di 3 metri prima di morire: Caterina lascia tre giovani figlie

La tragedia di Quinzano: a perdere la vita la 54enne Caterina Ferrari, precipitata dalla mansarda per oltre 3 metri. Inutili i tentativi di rianimarla, è morta in pochi minuti

Caterina Ferrari è morta precipitando da una finestra (foto d’archivio)

Una serie di sfortunate circostanze che ha portato al verificarsi del peggio. La casa dove abitava la donna, una villetta di Via Matteotti, era sotto i ferri per alcuni lavori di ristrutturazione: proprio per questo alla finestra della mansarda, dove Caterina Ferrari si è sporta e dove è poi precipitata, era stata levata temporaneamente la ringhiera.

Un volo di oltre tre metri, un impatto fatale. Avrebbe sbattuto la testa con violenza sul cemento, in cortile, procurandosi un'emorragia cerebrale. Dal Civile di Brescia stava decollando anche l'elicottero, nel disperato tentativo di salvarle la vita, con i minuti contanti. Minuti che però non sono bastati.

La salma della 54enne bresciana adesso riposa all'obitorio dell'ospedale Civile, in attesa che venga disposta e poi eseguita l'autopsia. Sul posto, per i rilievi, anche una pattuglia dei carabinieri. Ferrari era molto conosciuta in paese, e madre di tre figlie. Tutto il paese si stringe nel cordoglio alla famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un volo di 3 metri prima di morire: Caterina lascia tre giovani figlie

BresciaToday è in caricamento