Cronaca

Pedinata dai ladri in tangenziale: donna aggredita e rapinata al benzinaio

Rapina violenta in pieno giorno, al benzinaio di Castenedolo: vittima una donna di 55 anni, ambulante di frutta e verdura che aveva appena finito con il mercato. Nella borsetta aveva 10mila euro

Foto d’archivio

Aggredita e rapinata al distributore in pieno giorno. È successo a Castenedolo, nel primo pomeriggio di sabato: la vittima è una donna di 55 anni, ambulante che vende frutta e verdura. Rapinata intorno alle 14: nella borsetta aveva addirittura 10mila euro in contanti: pare stesse andando a depositarli in cassa continua.

Un vero e proprio agguato, a quanto sembra studiato nei minimi dettagli. Avrebbero agito in due: uno a piedi, che l'ha pedinata e aggredita, un altro in macchina ad aspettare, pronto alla fuga. Finita la giornata di mercato la donna è salita sul suo furgone, e si è fermata a far benzina.

Qui è stata aggredita, da un uomo probabilmente a volto coperto: in zona è pieno di telecamere. È proprio le immagini della videosorveglianza potrebbero risultare decisive nelle indagini: il caso è nelle mani dei Carabinieri di Castenedolo.

Desta stupore l'ingente bottino: appunto, 10mila euro. Soldi che la donna nascondeva in borsetta, tutti in contanti: probabilmente l'incasso di una settimana di lavoro. Non un colpo casuale, dunque, e non è escluso che la malcapitata sia stata inseguita in tangenziale fino al rifornimento, il momento buono per passare all’azione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedinata dai ladri in tangenziale: donna aggredita e rapinata al benzinaio

BresciaToday è in caricamento