Cronaca

Sesso con ragazzini, nuova inchiesta shock: coinvolto un dirigente scolastico

La Procura di Brescia ha chiuso le indagini riguardanti l’ennesimo caso di prostituzione minorale nella nostra provincia. Sono in tutto undici gli indagati, tutti a piede libero, tra i quali risultano un dirigente scolastico delle superiori, che avrebbe avuto un approccio sessuale con uno studente, e un medico dell’ospedale Civile.

Stando a quanto ricostruito della indagini, coordinate dal pm Ambrogio Cassiani, i giovani avrebbero accettato rapporti sessuali in cambio di soldi, regali o anche di semplici ricariche telefoniche. 

Gli incontri, nati in chat, sarebbero poi stati consumati quasi sempre in parcheggi: “Se lo fai senza preservativo pago di più”, è una delle tante richieste che si possono leggere nelle carte dell’inchiesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con ragazzini, nuova inchiesta shock: coinvolto un dirigente scolastico
BresciaToday è in caricamento