Tre cassonetti bruciano nella notte, ragazzo fermato con l’accendino in mano

BRESCIA. Domenica sera, tre cassonetti sono stati dati alla fiamme in zona Chiesanuova. Subito è scattato l’allarme piromane, come già era capitato per la auto bruciate in via Tosoni.

I roghi sono stati appiccati in pochi minuti, dalle 20.30 alle 20.50, e hanno riguardato due cassonetti della differenziata e uno della carta. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme senza difficoltà.

Una Volante si è messa subito sulle tracce del responsabile, fermando in poco tempo un ragazzo di 21 anni, un marocchino sottoposto a cure psichiatriche che era riuscito ad allontanarsi dalla struttura ospitante. In mano stringeva un rotolo di carta igienica e un accendino. Denunciato per danneggiamento, il 21enne è stato poi riaccompagnato nella struttura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento