Auto di lusso, orologi e soldi falsi: sgominata la banda dei finti nababbi russi

In manette quattro persone, tre arresti sul Garda e un altro in Friuli: i carabinieri smantellano così un’organizzazione di truffatori che aveva il suo quartier generale a Puegnago

Foto di repertorio

Tre arresti sul Garda, un altro in Friuli: nuovo durissimo colpo alla famiglia Braidic di Puegnago, già in passato sulle pagine della cronaca locale per reati simili a quelli che gli vengono contestati anche oggi, riconducibili all’associazione per delinquere finalizzata alla truffa. Martedì pomeriggio il blitz dei carabinieri: in manette ci sono finiti il capobanda di 47 anni, le due sorelle di 40 anni e il giovane nipote, appena 24enne.

Le indagini sono durate dei mesi, sulla base di varie denunce e di almeno otto casi di truffa accertati: in tutto i quattro Braidic arrestati avrebbero illecitamente guadagnato più di 90mila euro. Lo facevano con una collaudata tecnica criminale, raccontata nel dettaglio dai militari intervenuti nell’operazione.

La vittima di turno veniva “agganciata” sul web, ingolosita da offerte irripetibili per la vendita di ville e case di lusso, automobili costose, barche e orologi. Gli incontri spesso si concentravano sul Garda: a Puegnago, dove la banda aveva il suo quartier generale, ma anche a Padenghe e Desenzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Investita mentre va in pizzeria con la famiglia, muore madre di tre figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento