Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Mazzano

Crolla a terra per un malore, viene straziato dalle lame della motosega

La tragedia domenica mattina a Ciliverghe di Mazzano: colto da un improvviso malore, il 76enne Benito Bondi si è accasciato sulla motosega ancora accesa. Martedì pomeriggio i funerali

Una tragedia terribile nel giardino di casa, sotto gli occhi dei vicini: il 76enne Benito Bondi si è sentito male domenica mattina mentre stava tagliando un po' di legna con la motosega. Una scena straziante: colto da malore, si è accasciato sulle lame che l'hanno “squartato” all'altezza dello stomaco.

In Via Castelli a Ciliverghe di Mazzano sono stati proprio i vicini di casa ad allertare il 112, a chiedere aiuto: la moglie, ovviamente sotto shock, è corsa fuori quando ha sentito le urla di chi invece ha praticamente assistito alla scena.

Non ci sono dubbi sulle cause del decesso: magra consolazione, le ferite della motosega non avrebbero influito su un destino purtroppo già segnato. A Bondi si è fermato il cuore all'improvviso, un attacco cardiaco che non gli ha lasciato scampo.

Con una mano si è stretto forte al petto, con l'altra ha lasciato andare la motosega ancora accesa. Un ultimo sguardo verso casa, cercando forse gli occhi della moglie, poi è crollato a terra, tra le grida dei vicini che in quel momento erano fuori in giardino.

Morte naturale, anche per gli accertamenti medico-legali. Oltre alla moglie Graziella lo piangono i figli Fabio con Grazia e Mirta con Alberto, e l'amatissimo nipote Nicolò. I funerali saranno celebrati martedì pomeriggio nella parrocchia San Filippo Neri di Ciliverghe, alle 14.30: il corteo funebre partirà pochi minuti prima dall'abitazione di Via Castelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla a terra per un malore, viene straziato dalle lame della motosega

BresciaToday è in caricamento