menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tradito dal suo sogno: il ricordo commosso per l'imprenditore del cielo

L'imprenditore mortoa Drugolo era molto conosciuto in tutto il Veneto: titolare della Bonazza Costruzioni, tra le più note aziende edili della zona. Lo piangono la moglie e la giovane figlia

Tradito dal suo sogno: così titolavano i giornali locali, nel Trevigiano, il giorno dopo la tragedia che è costata la vita ad Antonio Bonazza, imprenditore di 79 anni vittima del terribile schianto di venerdì pomeriggio a Drugolo, tra Padenghe e Bedizzole. Lunedì mattina è attesa l'autopsia, utile per fare chiarezza sulle cause del decesso: potrebbe essere morto sul colpo, a seguito dell'impatto, oppure (ipotesi peggiore) morto carbonizzato tra le fiamme nell'incendio che ha concluso la folle carambola.

Sulla dinamica di quanto accaduto non ci sarebbero ormai più dubbi, anche se decisivi saranno i referti tecnici degli esperti dell'Enac, l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile. Il volo di Bonazza è durato una manciata di minuti, un paio di chilometri in linea d'aria: era appena decollato dall'aviopista Sorlini di Carzago, al bordo del suo ultraleggero Sierra.

Erano circa le 16: Bonazza era partito in mattinata dall'aviosuperficie di Montebelluna, a bordo di un biplano a due posti guidato da un amico. Arrivato sul Garda ha lasciato il primo aereo ed è salito a bordo del suo Sierra: la tragedia solo pochi minuti più tardi. Mentre ancora era in volo l'imprenditore ha lanciato l'allarme, ha detto che sarebbe rientrato per un problema al motore. Troppo tardi: ha perso il controllo del mezzo, ha tentato un disperato atterraggio di fortuna. Senza riuscirci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento