Cede la staccionata: mamma Beatrice è morta davanti a parenti e amici

Una tragedia assurda, a San Nazzaro di Anfurro, frazione di Angolo Terme: a perdere la vita la 58enne Beatrice Toni, da sempre residente in paese. Lascia il marito e un figlio

Sul luogo della tragedia è intervenuto il Soccorso Alpino

Una tragedia assurda, e di cui saranno da verificare eventuali responsabilità. Ma che è costata la vita a Beatrice Toni, 58enne di Anfurro, morta davanti agli occhi di amici e parenti, tra l'altro lungo i sentieri della piccola frazione di Angolo Terme dove ha sempre vissuto, e che lei conosceva così bene.

Lungo un sentiero montano, per una passeggiata domenicale. Si è appoggiata sulla staccionata in legno, per prendere fiato, la struttura improvvisamente ha ceduto, la donna è caduta nel vuoto. Un volo di meno di quattro metri, ma fatali: Beatrice Toni ha infatti sbattuto la testa contro una roccia.

Sarebbe morta sul colpo, ma la macchina dei soccorsi si è mossa rapida, è stato fatto di tutto per tentare di salvarla. Prima il Soccorso Alpino, poi l'elicottero decollato dal Civile, i soccorsi calati con il verricello, il recupero del corpo quando ormai non c'era più niente da fare.

Beatrice Toni aveva 58 anni, da sempre residente ad Anfurro, frazione di Angolo Terme. Domenica è stata tradita dalle sue montagne, lungo in sentiero in località San Nazzaro. Lascia il marito e un figlio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento