Cronaca Sirmione

Si tuffa e non riemerge: trovato il cadavere del turista scomparso

Le ricerche del 33enne Amrin Singh (residente a Verona) si sono concluse nel peggiore dei modi: il corpo è stato ritrovato a largo di Punta Grò di Sirmione, a circa cinque metri di profondità

Niente da fare: il 33enne Amrin Singh è stato ritrovato senza vita lunedì mattina. Il cadavere è stato recuperato intorno alle 11, a largo di Punta Grò a Sirmione: le ricerche sono durate poco più di 24 ore. Il giovane si era tuffato in acqua a poca distanza dal suo ritrovamento: non era più riemerso.

Proprio gli amici che erano in barca con lui hanno dato l’allarme. Con il passare delle ore le speranze di ritrovarlo ancora vivo sono sempre più diminuite. Di origine indiana, ma residente a Verona, era uscito in barca insieme ad altri sei amici, partiti a bordo di un motoscafo noleggiato a Bardolino.

Una volta arrivati a Sirmione, Amrin Singh si è tuffato dalla barca. Ma appunto non è più riemerso. Le ricerche hanno visti impegnati gli uomini della Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco, la Polizia di Stato, i Volontari del Garda. Il corpo è stato ritrovato a circa cinque metri di profondità, nascosto dalle alghe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa e non riemerge: trovato il cadavere del turista scomparso

BresciaToday è in caricamento