Commercialista preso a martellate: il folle gesto per l’eredità del compagno

Aggressione a Inzino, ricostruito il movente: a scatenare la rabbia incontrollata del 50enne Alfredo Ninfa l'eredità del suo compagno Michele Mondinelli, che avrebbe riservato quote anche al commercialista Giampaolo Pezzotti

L’ha preso a martellate con una violenza tale da procuragli ferite che sono state rimarginate addirittura con 250 punti di sutura. Poi ha cercato di togliersi la vita, colpendosi la testa con la punta di un trapano. Un vero raptus di follia quello che si è consumato sabato mattina a Inzino, frazione di Gardone Valtrompia.

La vittima dell’aggressione è un noto professionista di Iseo, il 71enne Giampaolo Pezzotti, commercialista di Iseo. Il suo aggressore invece è il 50enne Alfredo Ninfa: i loro destini si sono incrociati per una questione di eredità. Michele Mondinelli, scomparso circa una settimana fa, era il compagno di Alfredo: ma nel testamento ha voluto lasciare qualcosa anche a Pezzotti.

Il motivo? L’impegno costante del commercialista in pensione nel mondo dell’associazionismo, soprattutto nel sostegno alla povertà e a progetti di sviluppo nel sud del mondo. Sarebbe stato questo a scatenare la rabbia incontrollabile di Ninfa, che ovviamente non conosceva il contenuto del testamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

Torna su
BresciaToday è in caricamento