Lago d'Iseo: si tuffa dalle "piramidi" e poi scompare sotto gli occhi dei suoi amici

Famiglia disperata per le ricerche di Alexandro Mercedes Frias, il ragazzo di 19 anni che si è tuffato alle "piramidi" di Castro e da allora non è più riemerso. Lo stanno cercando in tutto l'alto lago

Si è tuffato dalle “piramidi” di Castro, sul lago d'Iseo, e poi non è più riemerso: non è ancora una tragedia, ma più passano le ore più le speranze si affievoliscono. Tutto il paese prega per il giovane Alexandro Mercedes Frias, ragazzo di 19 anni originario della Repubblica Dominicana ma residente a Villa d'Ogna, nella Bergamasca. Aveva raggiunto Lovere in pullman, prima di raggiungere Castro.

Tutto è successo in pochi e rapidissimi attimi, giovedì pomeriggio intorno alle 16. In compagnia di alcuni amici Alexandro ha raggiunto le cosiddette “piramidi”, zona celebre per i tuffi da altezze vertiginose (dai 7 ai 14 metri) nell'acqua alta, che in zona raggiunge anche i 100 metri di profondità.

Qui si è tuffato, dopo che lo avevano fatto i suoi amici e che hanno assistito in diretta alla terribile scena, davanti ai loro occhi: anche Alexandro si è tuffato, è andato giù e poi è tornato sopra. Ma lo hanno visto in difficoltà, che annaspava, che cercava di aggrapparsi alle rocce senza riuscirci. Poi è tornato di sotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

Torna su
BresciaToday è in caricamento