rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca Passirano

«Un ragazzo d'oro»: l'ultimo saluto ad Alessandro, morto a soli 26 anni

Abitava a Passirano, si era diplomato all'istituto Dandolo

«Disgrazia troppo grossa. Non ci sono parole. Sarai sempre nel nostro Cuore, ragazzo d’oro». Decine e decine di messaggi del genere, che si suggeguono uno dopo l'altro, a testimonianza di quanto fosse amato Alessandro Consoli, il giovane morto in un terrificante scontro frontale lungo la strada provinciale 510 a Provaglio d'Iseo, nel primo pomeriggio di giovedì.

Alessandro viaggiava sul furgone utilizzato per il suo lavoro per il Consorzio agrario di Cremona, per il quale era operaio magazziniere nella sede bresciana di Passirano. Difficile capire cosa abbia portato allo schianto mortale contro un camion. Quando Alessandro è stato estratto dalle lamiere il suo cuore non batteva più, e le disperate operazioni di rianimazione non lo hanno fatto ripartire.  

La salma del giovane - aveva compiuto 26 anni solo pochi giorni fa, il 18 dicembre - dopo la camera mortuaria dell'ospedale di Chiari è stata trasferita alla casa del commiato di Passirano da dove, oggi alle 15, partirà per la chiesa parrocchiale del paese, dove verranno celebrati i funerali. «Grazie Alessandro per aver condiviso la tua passione con tutti noi - si legge sui social - dandoci modo di apprezzare quello che eri e tutt'ora sei: una gran bella persona». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Un ragazzo d'oro»: l'ultimo saluto ad Alessandro, morto a soli 26 anni

BresciaToday è in caricamento