Cronaca

Attaccante di razza e padre di famiglia: ucciso da un male incurabile

Da Montichiari a Manerbio il ricordo commosso di Aldo Manfredini, morto a 55 anni ucciso da una malattia incurabile. Giovedì pomeriggio i funerali: lascia i genitori, la moglie Anna, i figli Davide e Andrea

In tutto il paese lascia un bel ricordo, anche nella sua città natale. Originario di Manerbio, ha giocato a calcio per almeno un ventennio, indossando sempre la maglia bianco-verde della polisportiva Virtus Manerbio.

Bomber di razza, la sua maglia era la numero 10: in carriera ha segnato centinaia di gol, forse uno dei bomber più prolifici della storia della squadra.

La famiglia, nell’annunciare i funerali, ringrazia i medici e il personale del reparto Day Hospital oncologico dell’ospedale di Montichiari, e poi il dottor M.Beschi e la cooperativa La Rondine “per le premurose cure e assistenza prestate”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attaccante di razza e padre di famiglia: ucciso da un male incurabile

BresciaToday è in caricamento