rotate-mobile
Cronaca Palazzolo sull'Oglio

Operaio con la passione per la fotografia: la comunità piange Alberto Cominetti

Una grave malattia l'ha ucciso in poco tempo

Si è avvicinato tardi alla fotografia, ma è stato un colpo di fulmine. A soli 53 anni si è spento Alberto Cominetti, in arte "LiberoGt", grande appassionato di fotografia e di video digitale, apprezzato da molti soprattutto nella sua città, Palazzolo sull'Oglio, che ha immortalato in migliaia e migliaia di scatti. 

Operaio di professione, in una fabbrica della zona, Alberto ha iniziato ad interessarsi di fotografia frequentando un corso con il Circolo Fotografico L'Iride, di Castelcovati. Da allora, era il 2003, non ha mai più abbandonato la macchina fotografica, con la quale amava sperimentare e spaziare anche nel mondo dei video digitali. 

A piangerlo, oltre alla famiglia, tanti amici e conoscenti: «Non è giusto! Non doveva andare così! Non meritavi questo! Eri una persona stupenda! Voglio ricordarti così, appassionato di fotografia e astronomia, e sempre allegro! Mi mancherai tantissimo».

Un saluto affettuoso anche dal comitato di Palashort, il concorso internazionale di cortometraggi dedicato alla città di Palazzolo sull'Oglio, che Alberto Cominetti vinse nel 2014 con il lavoro "The Infinity Time" (un video in timelapse, realizzato con oltre diecimila scatti della sua Nikon): «Apprendiamo con dolore della scomparsa di Alberto Cominetti - in arte, LiberoGT - fotografo e videomaker palazzolese, che tante volte ci ha regalato preziose immagini della città con il suo lavoro».

Il funerale sarà celebrato domani, lunedì 28 marzo, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta di Palazzolo, alle 14.30. Buona luce, Alberto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio con la passione per la fotografia: la comunità piange Alberto Cominetti

BresciaToday è in caricamento