rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca Manerbio

E’ morta Adele, la «moglie coraggio» di Giuseppe Soffiantini

Si è spenta a 82 anni Adele Mosconi, la moglie dell'imprenditore Giuseppe Soffiantini: venne sequestrato per 237 giorni tra il '97 e il '98. Martedì mattina a Manerbio i funerali

Si è spenta a 82 anni dopo aver lottato a lungo contro una terribile malattia: tutto il paese ricorda Adele Mosconi, moglie dell'imprenditore Giuseppe Soffiantini. Alla ribalta delle cronache per il suo lunghissimo rapimento, dal giugno del 1997 al febbraio del 1998: anche la moglie quel giorno si trovava in casa, venne legata e imbavagliata mentre le portavano via il marito.

La donna venne ritrovata nello scantinato solo la mattina successiva, e liberata. Tutta l'Italia con il fiato sospeso per il “sequestro Soffiantini”: il noto imprenditore bresciano venne rilasciato dopo 237 giorni di prigionia, e il pagamento di un riscatto di 5 miliardi di lire.

Pare che i rapitori volessero portarsi via uno dei tre figli: trovatisi di fronte i coniugi Soffiantini, decisero al momento di rapire Giuseppe. Una storia che ha segnato tutta la famiglia, e tutto il paese. Ma l'instancabile Adele, fin quando ha potuto, non ha mai rifiutato un sorriso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ morta Adele, la «moglie coraggio» di Giuseppe Soffiantini

BresciaToday è in caricamento