Cronaca

Castegnato: candeggina in faccia e coltellate al patrigno, arrestata 22enne

L'uomo è grave, ma non sarebbe in pericolo di vita. All'origine della violenta aggressione il tentativo di convincere la giovane tossicodipendente ad entrare in comunità.

Una lite familiare sfociata nella violenza.  È accaduto alle 2 di questa notte in un appartamento di Castegnato. Una ragazza di 22 anni, di origine Cilena, ha aggredito il patrigno lanciandogli della candeggina in volto e ferendolo con un coltello al collo.

A scatenare la furia della giovane, tossicodipendente e senza fissa dimora, il tentativo della madre e del suo convivente, un 51enne bresciano, di convincerla a curarsi. Volevano farla ricoverare in una comunità di recupero, lei ha reagito inveendo contro la madre e  aggredendo brutalmente il patrigno.

Sono intervenuti un'ambulanza e i carabinieri di Ospitaletto, che hanno arrestato la giovane per tentato omicidio. L'uomo è stato ricoverato al Civile, nel reparto di oculistica. È grave, ma non sarebbe pericolo di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castegnato: candeggina in faccia e coltellate al patrigno, arrestata 22enne

BresciaToday è in caricamento