Ragazzo preso a calci e pugni da due coetanei per un debito di 40 euro

Dopo l'aggressione il ragazzo si è recato al commissariato del Carmine per sporgere denuncia. Gli agenti hanno poi chiamato l’ambulanza, che ha trasportato il giovane al pronto soccorso del Civile

Foto di repertorio

BRESCIA. Due giovani amici si danno appuntamento in una via del centro nel pomeriggio di lunedì 16 novembre, ma quello che dovrebbe essere un normale incontro si trasforma in un’aggressione. Per uno di loro, infatti, il rendez vous è l’occasione per riscuotere - con le buone o con le cattive - un credito di 40 euro. Tant’è che all’appuntamento con il debitore, un 20enne italiano, si presenta in compagnia di un conoscente.

Ragazzo aggredito: un papà lo difende,
ma viene picchiato dal branco

I due avrebbero prima minacciato e poi preso a calci e pugni il 20enne, perchè si sarebbe rifiutato di saldare il debito. Dopo l’aggressione, il ragazzo si è diretto al commissariato del Carmine per sporgere denuncia contro l'ormai ex amico e l'atro giovane. Gli agenti hanno chiamato i soccorsi e il 20enne, lievemente ferito, è stato portato al Civile per le medicazioni del caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento