Cronaca

Ragazzo preso a calci e pugni da due coetanei per un debito di 40 euro

Dopo l'aggressione il ragazzo si è recato al commissariato del Carmine per sporgere denuncia. Gli agenti hanno poi chiamato l’ambulanza, che ha trasportato il giovane al pronto soccorso del Civile

Foto di repertorio

BRESCIA. Due giovani amici si danno appuntamento in una via del centro nel pomeriggio di lunedì 16 novembre, ma quello che dovrebbe essere un normale incontro si trasforma in un’aggressione. Per uno di loro, infatti, il rendez vous è l’occasione per riscuotere - con le buone o con le cattive - un credito di 40 euro. Tant’è che all’appuntamento con il debitore, un 20enne italiano, si presenta in compagnia di un conoscente.

Ragazzo aggredito: un papà lo difende,
ma viene picchiato dal branco

I due avrebbero prima minacciato e poi preso a calci e pugni il 20enne, perchè si sarebbe rifiutato di saldare il debito. Dopo l’aggressione, il ragazzo si è diretto al commissariato del Carmine per sporgere denuncia contro l'ormai ex amico e l'atro giovane. Gli agenti hanno chiamato i soccorsi e il 20enne, lievemente ferito, è stato portato al Civile per le medicazioni del caso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo preso a calci e pugni da due coetanei per un debito di 40 euro

BresciaToday è in caricamento