Casa

Tragico infortunio sul lavoro, morto padre di famiglia: il dolore di moglie e figli

Vasile Necoara aveva 54 anni: lascia moglie e figli. E' lui la vittima dell'ennesimo infortunio sul lavoro in provincia di Brescia

La tragedia si è consumata poco dopo le 13.30: Vasile Necoara, 54 anni, sposato e padre di due ragazzi (un figlio e una figlia) è precipitato da oltre 10 metri d'altezza alla Fonderia di Torbole, Torbole Casaglia. Un volo tremendo che purtroppo non gli ha lasciato scampo: è morto sul colpo. L'ennesimo infortunio in terra bresciana. A nulla sono valsi i disperati tentativi di rianimarlo: sul posto, oltre all'automedica, anche un'ambulanza della Croce Azzurra e l'elisoccorso.

Manutenzione a oltre 10 metri d'altezza

Sono stati i colleghi di lavoro a dare l'allarme. L'uomo era impegnato nella manutenzione di alcune condotte di aspirazione, come detto a oltre 10 metri di altezza: era un operaio esperto, l'aveva già fatto tante altre volte. Ma qualcosa stavolta è andato storto. Ha perso l'equilibrio ed è precipitato di sotto. Sull'accaduto la Procura ha già aperto un'inchiesta: i rilievi sono stati affidati ai carabinieri e ai tecnici del Psal, il Servizio di prevenzione e sicurezza suoi luoghi di lavoro di Ats.

Vasile Necoara lavorava per la Cospec di Travagliato e da tanti anni abitava a Castelcovati. Qui era molto conosciuto e stimato, anche dalla numerosa comunità rumena. Anche la sindaca Alessandra Pizzamiglio ha voluto esprimere la vicinanza dell'amministrazione comunale ai familiari. Nel frattempo la salma del 54enne riposa in obitorio, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Lo sciopero di 24 ore indetto dai sindacati

I sindacati dei metalmeccanici (Fim Cisl, Fiom Cigll e Uilm) hanno proclamato uno sciopero di 24 ore, a partire dal terzo turno di lunedì sera, “che di fronte all'ennesimo infortunio mortale vuole riaffermare la necessità di fare sforzi sempre più concreti e urgenti a tutela della sicurezza dei lavoratori”. Dall'inizio dell'anno sono già 9 i morti sul lavoro in provincia di Brescia, 32 in Lombardia: a questi, spiega l'Osservatorio indipendente di Bologna, andrebbero aggiunti “altrettanti lavoratori morti sulle strade e in itinere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico infortunio sul lavoro, morto padre di famiglia: il dolore di moglie e figli

BresciaToday è in caricamento